Epicondilite che cos’è i trattamenti efficaci

L’epicondilite (nota anche con il nome di gomito del tennista) è una lesione che provoca dolore all’esterno del gomito. Movimenti ripetitivi di estensione del polso e supinazione dell’avambraccio causano questa lesione.

Questi movimenti portano a microlesioni fibrillari e scarsa riparazione dei tendini dei muscoli situati in questa regione, in particolare il tendine del muscolo estensore radiale breve del carpo .

L’infiammazione dei tendini dell’epicondilo è ciò che dà origine alla muscolatura estensoria che origina dall’epicondilo, sul lato esterno del gomito e raggiunge la mano.

Usando ripetutamente questi muscoli, si producono microlesioni nel tendine . Se questo viene mantenuto nel tempo, l’irritazione e il dolore si verificano all’esterno del gomito.

Cause epicondilite

Qualsiasi attività che comporti uno sforzo ripetitivo del polso (anche l’uso prolungato del mouse del computer ad esempio) può portare all’epicondilite . Ne soffrono non solo i tennisti ma anche chiunque svolga lavori che prevedono movimenti ripetitivi di estensione e flessione dell’avambraccio e del polso. Un esempio sono i pittori professionisti, i meccanici, gli operai o coloro che lavorano lunghe ore davanti al computer.

È causato, quindi, dai continui movimenti di estensione e supinazione dell’avambraccio, che provocano tendiniti nei muscoli e nei tendini della zona. L’epicondilite finale è causata da microtraumi ripetuti.

I cambiamenti infiammatori possono verificarsi nei processi acuti, ma si verificheranno solo se si verifica l’epicondilite cronica , quando si parlerà già di tendinosi (processo degenerativo delle fibre che compongono il tendine).

Sintomi di epicondilite

L’infiammazione dei tendini può causare dolore e anche comprimere i nervi vicini , causando i sintomi caratteristici di queste patologie.

Nel caso dell’epicondilite, il dolore si verifica sul lato esterno del gomito, che può irradiarsi al braccio o all’avambraccio.

L’epitrocleite provoca invece dolore all’interno del gomito, che può irradiarsi, sullo stesso volto, verso l’avambraccio o il braccio.

In entrambi i casi, se un nervo vicino viene compresso, può verificarsi quanto segue: diminuzione della forza di presa e sensazione di formicolio o intorpidimento nell’avambraccio e nella mano.

Il movimento di pronosupinazione, che consiste nel girare la mano in modo che il palmo sia rivolto alternativamente verso l’alto e verso il basso, provoca dolore in entrambi i casi.

Trattamento delle condizioni del gomito

Sebbene gli analgesici siano utilizzati per alleviare il dolore e il riposo sia essenziale , il trattamento principale è con i braccialetti per epicondilite , con una costruzione esterna di materiali imbottiti ad alta resistenza e una termoplastica interna stampata e sagomata.

Con queste caratteristiche si ottiene lo scarico, la compressione e la protezione dei tendini, per accelerare il recupero.

Per l’ epicondilite , dovrebbe essere posizionato 2 o 3 centimetri davanti all’epicondilo, assicurandosi che non limiti la flessione e l’estensione del gomito. Il cuscinetto in questo caso è posizionato sul lato esterno dell’avambraccio sopra l’area del dolore.

Per trattare l’ epicondilite viene utilizzato anche il bracciale per epitrocleite epicondilite , solo che questa volta viene posizionato 4 cm sotto l’epicondilite e il cuscinetto va all’interno del gomito dolorante.

Il posizionamento del bracciale riduce la forza di trazione esercitata dai muscoli sull’inserzione ossea, permettendo di alleviare l’infiammazione e di eliminare il dolore.

Prevenzione dell’epitrocleite e dell’epicondilite

Per prevenire il gomito del tennista o il gomito del golfista, seguire le seguenti raccomandazioni:

  • Utilizzare gli strumenti idonei allo svolgimento dell’attività sportiva (racchette da tennis, mazze da golf, mazze da baseball, ecc.)
  • Riscaldare e allungare i muscoli estensori e flessori del polso e della mano prima di iniziare l’attività.
  • Usa il braccialetto per epicondilite per lo sport.
  • Applicare ghiaccio alla fine del lavoro o dell’esercizio che scatena il dolore.
  • Mantieni una postura corretta durante il lavoro, con i gomiti in una posizione comoda.
  • Riposati quando necessario, fai delle pause per allungare e rilassare i muscoli.
  • Esercita i muscoli flessori ed estensori del polso.