Manutenzione dei macchinari industriali, quanto incide sull’efficienza e sulla capacità produttiva degli impianti

L’attività necessaria a mantenere e incrementare la funzionalità delle macchine utensili produce un effetto positivo che influisce, in maniera direttamente proporzionale, sulle prestazioni dell’intero sistema produttivo e garantisce, allo stesso tempo, il rispetto dei parametri di sicurezza sul lavoro fissati dalla Legge.

 

L’efficacia positiva di una revisione sistematica dei macchinari

Le operazioni di manutenzione degli impianti aziendali si articolano all’interno di un sistema complesso, il cui scopo primario è quello di prevenire i cosiddetti ‘guasti seri’, scongiurando di conseguenza il verificarsi di situazioni che obbligano l’imprenditore ad affrontare spese per la riparazione o la sostituzione delle macchine utensili.
Una simile attività non può prescindere da un’attenta pianificazione degli interventi, sia per razionalizzare i tempi di revisione sia per minimizzare gli intervalli di ‘fermo produttivo’ delle macchine.
Il care business di ogni impresa è, infatti, il conseguimento di un guadagno, obiettivo agevolato da una produzione serializzata, impossibile da ottenere senza il mantenimento in perfetta efficienza dei macchinari; in più, la ciclica revisione degli impianti risponde all’ulteriore – essenziale – esigenza di garantire che il lavoro degli operatori si svolga in totale sicurezza.
Alla luce della costante evoluzione tecnologica, le operazioni di manutenzione svolte oggi sugli impianti industriali comprendono anche il periodico retrofitting delle macchine utensili che, di fatto, consiste nel dotarle di componenti completamente nuovi e aggiornati, in grado di aumentarne le potenzialità produttive.
Su questa linea di condotta opera il personale qualificato in forza all’azienda Ram Service, che accompagna l’attività materiale di manutenzione elettronica e meccanica dei macchinari con l’assistenza tecnica, rivolta alla risoluzione dei problemi tipici degli impianti industriali.
Intervenendo in campo diagnostico e operativo, la ditta propone soluzioni aggiornate, in linea con le più recenti innovazioni tecnologiche e nel rispetto delle disposizioni di legge; assicurando un servizio di supporto continuativo, procede a verifiche di sicurezza e a periodici controlli, mirati ad assicurare il mantenimento delle condizioni ottimali dell’impianto.

 

Come si svolge la manutenzione predittiva delle macchine utensili

Conservare lo stato di perfetta efficienza delle apparecchiature è un’esigenza che presuppone lo svolgimento di una serie di attività connesse tra loro, organizzate in modo da assicurare gli interventi necessari a incrementare le performances produttive dei singoli macchinari.
Partendo dalla verifica delle effettive condizioni in cui si trovano le macchine utensili, i tecnici incaricati della revisione formulano una specifica diagnosi documentata per ognuna di esse: questo passaggio è essenziale per pianificare e organizzare le operazioni di revisione, in quanto procede a fissare tempi e modi operativi in accordo con l’imprenditore, sulla base delle esigenze produttive dell’impianto.
In qualche caso l’attività di manutenzione si estende anche all’improvement delle risorse umane che, grazie all’aggiornamento delle competenze personali, saranno in grado di gestire meglio il funzionamento delle macchine, riconoscendo in tempo reale ogni variazione di funzionalità.
Qualora si renda necessario procedere alla riqualificazione di un’attrezzatura, i tecnici incaricati suggeriranno un intervento di retrofit meccanico o elettronico che può consistere:

• nella conversione della macchina in un modello più moderno, aggiornato attraverso l’inserimento di componentistica di ultima generazione, anche in linea con le nuove normative vigenti;

• nel miglioramento delle condizioni globali della macchina, attraverso la modifica di dettagli strutturali che incrementino le sue prestazioni, rispetto ai valori di partenza e prolunghino la sua aspettativa di durata nel tempo.

 

Perché programmare la regolare manutenzione dei macchinari aziendali

Procedere alla periodica revisione degli impianti, oltre che un’attività utile a livello pratico, è anche un obbligo legale: le disposizioni contenute nel D.Lgs. 81/08, riguardanti la sicurezza sui luoghi di lavoro, stabiliscono infatti che la manutenzione dei macchinari debba essere svolta con regolarità, a pena di sanzioni amministrative e penali.
Ferma restando l’esistenza di un’imposizione legislativa, ci sono motivi di opportunità a fondamento della necessità di procedere alla regolare manutenzione delle macchine utensili.
In primo luogo, un’impresa che si preoccupa di mantenere in perfetta efficienza i suoi impianti ha un potenziale produttivo maggiore, è in grado di massimizzare ogni sua risorsa e, soprattutto, dimostra di garantire la sicurezza dei suoi lavoratori.
L’affidamento a tecnici esperti in materia, come i collaboratori di Ram Service S.r.l., conduce alla gestione pianificata degli interventi di revisione, insieme all’opportunità di eseguire i lavori necessari con le modalità più consone alle esigenze produttive aziendali e con l’utilizzo di strumenti operativi sempre aggiornati.
Tutto ciò provoca un ritorno positivo sul prestigio e sull’immagine dell’azienda, che si pone come dinamica, attiva e in grado di offrire prestazioni di livello qualitativamente superiore.
In questo senso, quindi, la manutenzione dei macchinari diventa, a pieno diritto, uno dei fattori strategici del successo dell’impresa, favorendo anche la sua posizione nel contesto di concorrenza globale del settore commerciale di appartenenza.