Materiali elettrici isolanti: quali sono

I materiali, in genere, si possono dividere fra conduttori e isolanti, in base alla loro caratteristica di condurre l’energia elettrica o meno. É importante saper distinguere e conoscere i materiali che non permettono il passaggio dell’energia elettrica, detti isolanti, poiché giocano un ruolo fondamentale sia nella costruzione degli apparecchi elettrodomestici sia per realizzare gli impianti elettrici degli edifici; un loro utilizzo adeguato permetterà di ottenere un buon isolamento elettrico e scongiurare incidenti o guasti.

Vediamo nel dettaglio quali materiali elettrici sono isolanti, con l’aiuto offerto da elettricista-roma.me, elettricista a Roma disponibile h24.

Tipologie ed usi dei materiali isolanti

Gli isolanti elettrici si possono suddividere in due macro categorie:

  • gli isolanti liquidi vengono utilizzati principalmente nei trasformatori e per impianti di grandi dimensioni e solitamente si tratta di materiali oleosi;
  • gli isolanti solidi invece sono quelli maggiormente impiegati nella realizzazione degli impianti elettrici domestici.

Gli isolanti solidi più diffusi

I polimeri, detti anche materiali plastici, sono ad oggi il tipo di isolante più utilizzato sia per il costo contenuto che per la loro versatilità. Vengono usati poiché oppongono una resistenza elevata o totale al flusso della corrente elettrica, impedendo così la conduzione elettrica laddove potrebbe causare potenziali danni a persone o oggetti. Purtroppo non hanno altrettanta resistenza alle alte temperature, sicché bisogna sempre abbinarli a sistemi che aiutino e tenerle basse.

La mica è un materiale sconosciuto ai più, ma che ognuno di noi possiede in casa, poiché viene utilizzata in molti elettrodomestici. Questo materiale ha un’origine minerale naturale che per via dell’assenza di ferro nella sua composizione risulta essere un ottimo isolante sia termico che elettrico. Il suo costo elevato però ne limita l’uso ad alcune applicazioni specifiche.

Il vetro è un materiale usato dall’uomo da millenni, ma il suo uso come isolante è riservato al vetro cosiddetto “temprato” quindi più robusto. Grazie alle sue proprietà meccaniche e dielettriche superiori, il vetro temperato si dimostra il materiale più adatto per l’isolamento delle linee elettriche ad alto voltaggio.

La porcellana è un particolare tipo di ceramica che viene tradizionalmente impiegata per realizzare isolatori elettrici, che non sono altro che dei dispositivi che permettono di isolare elettricamente un conduttore elettrico da altri materiali conduttori. Vengono utilizzati principalmente negli impianti elettrici per uso esterno, dove serve evitare dispersioni di corrente. Per usi più specifici si studiano particolari mescole dette ceramiche tecniche, che offrono un ottimo isolamento elettrico anche ad alte tensioni, eccellente resistenza meccanica e chimica e un’elevata durezza.

La carta, nonostante risulti un buon isolante, non è adatta all’utilizzo negli impianti elettrici a causa della sua alta infiammabilità. Nel caso del suo impiego come paralume in alcuni tipi di lampade, si consiglia di verificarne la sicurezza e di utilizzare lampadine che non generino calore.

In cosa vengono maggiormente utilizzati i materiali elettrici isolanti

I materiale elettrici isolanti vengono usati per lo più nella produzione di componenti elettriche:

  • cavi: l’insieme di cavi che trasportano la corrente da un punto all’altro, hanno un’anima di fili conduttori e una guaina di rivestimento isolante polimerico;
  • canaline e tubi: possono essere posti all’esterno o all’interno dei muri. Sono i percorsi che permettono ai cavi di scorrere, e solitamente sono fatti in materiali plastici;
  • pulsanti, interruttori, prese: permettono la trasmissione dei comandi all’impianto o l’allacciamento all’impianto elettrico. Grazie al materiale plastico di cui sono fatti sono sicuri per le persone e piacevoli da vedere;
  • connettori: sono dispositivi che servono ad unire diversi circuiti elettrici in maniera meccanica e sono protetti dal contatto con l’esterno grazie a materiali elettrici isolanti;
  • nastro isolante elettrico: è un nastro adesivo in materiale plastico pensato per rivestire cavi scoperti o isolare elementi che potrebbero altrimenti condurre elettricità.