Cosa serve per poter guidare una gru? 

Tra i tanti mezzi in uso nel settore edilizio ce ne sono alcuni che per la loro complessità e funzionalità richiedono la massima competenza nel guidarli, nonché un patentino che certifichi l’abilitazione dell’operatore. La gru ad esempio può essere manovrata soltanto se si sono superati degli esami specifici e si abbiano delle capacità attitudinali certificate rilasciate da organi competenti del settore. A tale proposito, vediamo nel dettaglio cosa serve per poter guidare questo imponente mezzo di movimentazione e qual è la prassi per raggiungere l’obiettivo prefissato.

 

I requisiti fondamentali per guidare una gru

 

Ottenere una licenza di guida di un mezzo per la movimentazione di materiali edilizi significa ottenere innanzitutto una licenza che può essere completata in due fasi ben distinte, ossia con la prima che rappresenta una sorta di tirocinio mentre la seconda ne certifica l’abilitazione alla guida. Quest’ultima verrà rilasciata proprio come la classica patente per autoveicoli cioè con un termine di validità ben preciso di cinque anni sottoponendosi a dei corsi di aggiornamento. Per raggiungere l’obiettivo prefissato, è importante sottolineare che in fase preliminare bisogna anche compilare un registro con un minimo di 300 ore di lavoro e fare un test touch screen di salute e sicurezza. All'interno della cabina di una gru sono tra l’altro presenti schermi con diverse visualizzazioni delle funzioni, tra cui il peso del carico, il raggio del gancio, l'altezza dello stesso nonché il sollevamento massimo possibile. Un altro schermo invece serve per avvisare l'autista se si trova nelle vicinanze di un edificio. Da come si evince per guidare una gru è un compito delicato che prevede anche un certo senso dell’orientamento, la capacità di mantenere velocità e di garantire sicurezza personale e di altri soggetti, cose e persone che si trovano in prossimità del mezzo. Inoltre spostando il veicolo a vuoto da un luogo all’altro o nel momento in cui si effettua la movimentazione di diversi tipi di materiali da costruzione è necessario sempre una certa calma e attenzione.

 

Quale patente occorre?

 

Per ottenere la patente di guida di una gru, è necessario innanzitutto disporre già di quella di categoria B in modo da effettuare il corso per il conseguimento di quella identificata con la lettera C. Quest’ultima infatti consente di guidare tutti i mezzi preposti al trasporto di materiali, anche se va sottolineato che esiste una patente aggiuntiva identificata con l’acronimo di CQC e che è specifica per la movimentazione di merci. Tuttavia per coloro che intendono ottenere una patente per la guida di una gru dal peso ridotto, c’è la possibilità di optare per il conseguimento di una identificata con la sigla di C1 e che è comunque limitata rispetto a quella di categoria C.

 

Come si ottiene la patente per guidare una gru?

 

Per guidare una gru in primis è necessario avere due requisiti fondamentali, ossia essere maggiorenne e possedere la patente di categoria B. In secondo luogo bisogna sostenere una prova d’esame che come per la guida delle auto ne prevede una teorica ed un’altra pratica. In tal senso va detto che nel caso del suddetto mezzo, è possibile studiare in proprio e poi sostenere gli esami presso la Motorizzazione Civile, oppure optare per delle scuole guida. Per quanto riguarda l’esame teorico, in fase di studio vengono impartite lezioni basate sulle stesse gru e sulle azioni comportamentali che un buon autista deve rispettare. Anche le normative vigenti in merito alla sicurezza e le conoscenze dei vari tipi di dispositivi che si trovano all’interno di una cabina della gru, sono fondamentali per sostenere la prima prova d’esame. Per completare il percorso formativo e conseguire la patente C, dopo aver sostenuto la prova orale tocca a quella pratica, per cui indipendentemente dal tirocinio presso un’autoscuola o da privatista, le esercitazioni su mezzi reali sono un must. In tal senso vale la pena sottolineare che sul territorio nazionale, sono presenti numerose aziende che noleggiano questi mezzi, oppure che possono fornirle con tanto di personale esperto.