Oli essenziali per la casa: come sceglierli

Nel momento in cui ci si prende cura dei propri spazi domestici, sono diversi gli aspetti a cui fare attenzione. Tra questi, rientra la profumazione degli ambienti. Una delle soluzioni più raffinate per perseguire quest’obiettivo è senza dubbio il ricorso agli oli essenziali.

Il mercato offre una scelta estremamente ampia di alternative al proposito e scegliere non è sempre facile se non si hanno conoscenze in merito. Alla luce di ciò, abbiamo deciso di raccogliere alcune dritte da tenere sempre presenti.

Le basi

Anche quando si parla di profumazione dell’ambiente domestico e di scelta degli oli essenziali, non si può prescindere dalla selezione di prodotti di qualità. La base per regalare alle varie stanze di casa un’atmosfera speciale prevede il fatto di orientarsi verso oli privi sostanze sintetiche, 100% biologici e caratterizzati, sull’etichetta, dalla presenza dell’indicazione precisa della varietà botanica utilizzata per la preparazione.

Doveroso è anche il focus sul metodo di estrazione. Le alternative più diffuse sono gli oli ottenuti a seguito di spremitura a freddo – in questo frangente, si chiamano in causa soprattutto quelli realizzati a partire da ingredienti agrumati – e quelli frutto di distillazione in corrente di vapore, una metodologia di estrazione che prevede il ricorso al vapore acqueo e che, non a caso, sfrutta la caratteristica volatilità degli oli. Chiarite queste doverose premesse, non resta che entrare nel vivo delle dritte per scegliere gli oli migliori a seconda delle stanze.

Oli essenziali per la cucina: quali sono i migliori?

La cucina è un ambiente votato alla creatività come nessuno. Da quando è scoppiata l’emergenza sanitaria, ci passiamo molto più tempo (per rendersene conto, basta fare mente locale alla chiusura dei ristoranti e a tutto quello che ha comportato per quanto riguarda la preparazione dei propri piatti del cuore a casa). Alla luce di ciò, nel momento in cui si ha intenzione di optare per il ricorso a oli essenziali, è cruciale sceglierli bene. Nel caso della cucina, tra le essenze più apprezzate rientrano il timo e  il rosmarino. Da non dimenticare è poi la possibilità di orientarsi verso soluzioni come l’olio essenziale di cannella o di zenzero.

Gli oli essenziali per la zona notte

Proseguendo con l’elenco dei consigli per scegliere gli oli essenziali perfetti per la casa, un doveroso deve essere dedicato alla zona notte, area domestica votata al relax come nessuna.

Nel momento in cui si selezionano gli oli essenziali ideali, non si può non prendere in considerazione la necessità di ottimizzare la qualità del sonno. Alla luce di ciò, un buon compromesso può essere quello di orientarsi verso soluzioni come la lavanda, contraddistinta da una straordinaria azione calmante e da un importante potere sedativo. Quando si parla di oli essenziali perfetti per la zona notte, non si può non chiamare in causa anche quello di arancio, considerato tra i migliori punti di riferimento nel momento in cui si ha la necessità di dare una svolta alla qualità del sonno, soprattutto dei bambini.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a elencare gli oli essenziali che possono fare la differenza nella zona notte. Tra questi, rientra indubbiamente quello a base di melissa, considerata il non plus ultra nelle situazioni in cui si ha la necessità di contrastare gli sbalzi di umore.

Quali oli essenziali scegliere per il bagno

Vediamo ora i consigli per scegliere gli oli essenziali perfetti per il bagno. Anche in questo caso, come in quello della camera da letto, è necessario perseguire il massimo del relax ma totalmente fine a se stesso: non c’è infatti il bisogno di intervenire in maniera naturale contro problematiche come la mancanza di sonno.

Quando si entra nel vivo degli oli essenziali che possono rendere speciale l’atmosfera del bagno, si può proprio dire che c’è l’imbarazzo della scelta in quanto tutto dipende dai gusti personali. Se si amano le essenze di carattere, si può optare per il sandalo, mentre se si punta a soluzioni più da meditazione, la cosa migliore da fare è orientarsi verso oli essenziali come quello a base di neroli.