compro-auto-incidentate

Compro auto incidentate, perché questo servizio può fare la differenza

Dopo aver fatto un incidente, è probabile che la nostra auto non sia più funzionante. Un sinistro può infatti rappresentare un vero e proprio dilemma: è meglio riparare, rottamare o vendere la propria auto sinistrata? Come ci si comporta in questi casi? Il servizio di Compro Auto Incidentate è uno dei più interessanti, perché permette di ovviare a un problema nell’immediato, senza spreco di tempo alcuno.

In genere, nella scelta della riparazione dell’auto rientrano due fattori determinanti: i costi di riparazione e la sicurezza dei veicolo. Se i primi superano il valore dell’auto, non vale la pena di spendere dei soldi, ma è molto meglio investirli nell’acquisto di un nuovo veicolo. Scopri di più su il compro auto incidentate su www.autosinistrate24.it.

Compro auto incidentate, cos’è il servizio?

Che cosa si intende per auto incidentata? Rientrano in questa categoria rientrano tutte le auto che hanno subito un sinistro. In genere, dopo l’incidente, l’auto può essere trasportata dal pronto soccorso stradale, che si occuperà di portarla in un’officina o nel garage della propria casa.

Alcuni si pongono la domanda: riparare l’auto o demolirla? In tal senso viene in nostro soccorso un servizio innovativo, ovvero il Compro Auto Incidentate. Si occupa di acquistare l’auto alle migliori condizioni di mercato possibili. Anche se è reduce da un incidente, è possibile comunque richiedere una quotazione mediante la consulenza.

Vendere la propria auto incidentata in poche ore è un plus aggiuntivo da non sottovalutare, soprattutto perché i concessionari tradizionali non sono molto interessati nell’acquisto di un’auto che ha subito un sinistro. Lo stesso vale per i privati: a meno che i danni non siano irrisori, difficilmente si troverà qualcuno a cui venderla. Oltretutto si dovranno considerare i costi del passaggio di proprietà ed eventuali spese di spedizione. Non proprio una scelta economica.

Cosa fare con un’auto incidentata?

Prima di tutto, dobbiamo dirlo, è necessario un bel respiro. Dopo aver fatto un incidente, è normale sentirsi quasi in colpa, o quantomeno scossi. Valutare il da farsi non è immediato: ci sono un ventaglio di opzioni, ognuna con dei vantaggi concreti e talvolta dei contro. Ma quand’è che un’auto incidentata deve essere venduta, piuttosto che rottamata o riparata? Bisogna escludere i danni minimi, come i graffi: qualsiasi cosa possa essere risolta con una sostituzione in effetti è già un grande passo in avanti.

Tuttavia, ci sono auto che, dopo aver subito un sinistro, possono presentare dei danni ingenti. Nel momento in cui poi l’entità del danno supera di gran lunga il valore della vettura, è del tutto inutile portarla a riparare. Sarebbe molto meglio investire sull’acquisto di un nuovo veicolo.

Riparazione, rottamazione o vendita: le possibili opzioni

La riparazione dell’auto incidentata può avere un costo irrisorio o esoso a seconda dei danni più o meno ingenti. La rottamazione, certo, è una soluzione drastica, ma il Compro Auto Incidentate offre una soluzione immediata a un problema che potrebbe trascinarsi nel tempo, soprattutto perché dobbiamo considerare le “spese morte” del veicolo, come l’assicurazione.

Come funziona il Compro Auto Incidentate? Se l’auto è distrutta, non più marciante o con motore ibrido o meno fuso, puoi fare delle foto e presentare le sue condizioni a una ditta specializzata. Nonostante il valore magari non proprio massimo, i servizi di Compro Auto Incidentate sono sempre interessati nell’acquisto per poi rivendere i pezzi ancora funzionanti.

Per questo motivo è un’opzione che presenta dei vantaggi da ambedue le parti: tu potrai liberarti dell’auto sinistrata e al contempo ricevere il miglior guadagno possibile. Nel complesso, ci appare come la soluzione migliore. Non perderai troppo tempo né dovrai sborsare dei soldi: il tutto avviene davvero in poche ore.